Tutor DSA e BES Roma Eur

Prenota ora la tua prima visita gratuita

Pagina iniziale » SERVIZI » Tutor DSA e BES Roma Eur

Il tutoraggio è un servizio rivolto a utenti della zona di Roma Sud (Eur, Torrino, Mostacciano, Mezzocammino, Montagnola, Tintoretto), indirizzato a quei bambini e ragazzi che presentano delle difficoltà nello studio, determinate da disturbi cognitivi, del linguaggio, dell’apprendimento o disturbi dell’umore. Quello che viene offerto è un servizio a domicilio, in un orario stabilito insieme alla famiglia, ed è gestito da una psicologa esperta.
Il Tutor è una figura che si occupa a domicilio del sostegno allo studio e dell’insegnamento di specifiche strategie di elaborazione ed apprendimento mediante specifici supporti, a bambini e ragazzi con difficoltà scolastiche legate a problematiche psicologiche di varia natura, quali disturbi dell’apprendimento, ADHD, disturbi d’ansia e bassa autostima.
Si tratta di un professionista che funge da ponte tra l’alunno e l’insegnante, offrendo dei metodi di studio individualizzati e dei piani di studio e di crescita personalizzati.
Vi è pertanto un’attenzione specifica su un solo alunno, che viene considerato nella sua totalità. Il lavoro che si cerca di fare con un tutoraggio, infatti, non è quello di far notare quali sono i punti deboli o le difficoltà dei ragazzi, ma piuttosto individuare e rafforzare le risorse che ognuno possiede, e che sono diverse da ragazzo a ragazzo, ed utilizzarle per superare i vari ostacoli nel modo più efficace e sereno possibile.

Uno dei fattori più importanti per il miglioramento delle prestazioni scolastiche è l’acquisizione del senso di autoefficacia ed il sentirsi delle persone competenti. Questo sentimento aumenta di conseguenza la motivazione a fare sempre di più e sempre meglio, in quanto ci si sente più fiduciosi nei propri mezzi e nelle proprie capacità, migliorando così anche i risultati scolastici e dando il via ad un nuovo ciclo più funzionale. Con un tutoraggio mirare ad ottenere questi obiettivi.

Il Tutor può anche prendere parte ai GLH con i genitori, lo psicologo, il dirigente scolastico ed il preside della scuola, ed effettuare degli incontri con gli insegnanti per la coordinazione ed il monitoraggio dell’andamento scolastico del ragazzo/a.

Le difficoltà che i bambini o i ragazzi incontrano a livello scolastico possono essere legate principalmente a:
Disturbi dell’Apprendimento, caratterizzati da un funzionamento scolastico che è sostanzialmente inferiore a quanto ci si aspetterebbe data l’età cronologica e un’educazione appropriata all’età del bambino. Questi possono riguardare la Lettura, il Calcolo e l’Espressione Scritta, e in tutti i casi queste difficoltà interferiscono con l’apprendimento scolastico o con le attività della vita quotidiana che richiedono l’impiego di queste capacità.
Ritardo Mentale, che può essere lieve, moderato, grave o gravissimo.
Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD), dove possono presentarsi, singolarmente o in combinazione, problemi legati alla Disattenzione, come il non riuscire a mantenere l’attenzione sui compiti, commettere errori di distrazione, difficoltà nell’organizzazione dello studio, spesso non riesce a seguire le istruzioni o a portare a termine i compiti, riluttanza nell’impegnarsi in compiti che richiedono uno sforzo mentale protratto, perdere oggetti necessari per lo svolgimento dei compiti; all’Iperattività, come il dimenarsi sulla sedia, muovere in maniera irrequieta mani e piedi, correre e saltare ovunque in modo eccessivo, il sentirsi sotto pressione; l’Impulsività, come “sparare” le risposte prima che le domande siano state completate, difficoltà ad attendere il proprio turno.
Disturbi d’Ansia, l’ansia può essere manifestata in varie forme, ma in questi casi si tratta più che altro di un’ansia da prestazione, legata a dei precedenti insuccessi che hanno portato ad un abbassamento dell’autostima, con il conseguente peggioramento delle prestazioni scolastiche. Altre volte questa sensazione di disagio e ansia a scuola può derivare anche da un contesto scolastico poco accogliente, ovvero situazioni di bullismo, di pregiudizio o esclusione sociale. In questi casi l’intervento di tutoraggio dovrà essere combinato anche con provvedimenti di altro tipo.

Prenota la tua prima visita gratuita